martedì 7 aprile 2015

Crescita zero


Fosse per i miei nipoti, il problema (posto che sia tale e ci sarebbe da discutere...) della scarsa natalità nel nostro Paese sarebbe bello e che risolto. Mi ritrovo, infatti, con una pletora di pronipotini e, come sa chi mi segue da un po', io son quella che si occupa, con grande piacere, di preparare i buffet per i loro Battesimi (ed anche qualche compleanno).
La settimana prima di Pasqua, c'è stato il Battesimo del terzo figlio di uno dei miei nipoti e, come al solito, mi sono trasferita a Milano per una full immersion di tre giorni in cucina e negli affetti familiari.


Questo il menu:

Sandwich sushi

Dolci

Semifreddo al caffè
Semifreddo alla nocciola
Torta giardino di fragole

Come vedete, si tratta, per lo più, di preparazioni che avevo già pubblicato. Fondamentale, al solito, è stata l'organizzazione.
Il primo giorno, ho preparato i panini e li ho congelati, preparato i gusci di brisè per le crostatine di tagliolini (conservati, poi, in scatole di latta) la brisè per le torte salate (avvolta in pellicola e conservata in frigo), preparato la corona, l'ho cotta e congelata, preparato i boeri.
Il secondo giornocotto i piselli, ho cotto le torte salate, ho preparato il sugo per i tagliolini,  fatto i brownies ed i semifreddi e la torta, che è stata congelata.
Il terzo giorno, per prima cosa, ho tirato fuori dal freezer corona, panini e torta, ho fatto le cervellatine in crosta, l'insalata di pollo per farcire i panini, fatto gli yo-yo alle arachidi, riempito i gusci di brisè con i tagliolini.
Ho fatto tesoro dell'ultimo MTC, riproponendo la crostata di tagliolini, versione finger food e la torta mediterranea, quest'ultima con i pomodorini, al posto della gelè di pomodoro. Inoltre, poiché mi erano avanzati parecchi piselli, ho fatto un'altra quiche con piselli, parmigiano e pancetta. 
La corona era farcita con carciofi, caciocavallo e prosciutto cotto.
I sandwich sushi li ho fatto con del pancarrè spalmato con maionese, a cui avevo mescolato del wasabi e usando, come farcitura, sottili fettine di tonno e salmone crudi e, ovviamente, preventivamente abbattuti.
Sono stata molto soddisfatta del risultato, anche se son rimasta col dubbio di non aver preparato abbastanza, vista la velocità con cui è sparito tutto. In particolare, credo che, se avessi fatto 120 crostatine di tagliolini, anziché 60, sarebbero finite comunque...

Semifreddi

Panna fresca                400 g
Latte condensato         370 g

Questi semifreddi sono semplicissimi: basta montare la panna ben fredda e aggiungervi, delicatamente, il gusto prescelto (nel mio caso, pasta di nocciole e caffè solubile) ed il latte condensato. Di solito, aggiungo anche un liquore, che contribuisce a mantenerli ancora più morbidi, ma. in questa occasione, pensando che c'erano dei bambini, ho evitato. 
La torta giardino di fragole merita un post a parte...            










6 commenti:

  1. Sei sempre una zia meravigliosa!! Bravissima Mariella
    ,

    RispondiElimina
  2. no, ma davvero, comlimenissimi...che meraviglie! vorrei fare la corona, ho guardato il post ma non ho mica ben capito come si fa dopo aver messo il ripieno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Dopo che hai messo il ripieno, arrotoli l'impasto, fermandoti, quando arrivi alla base delle trecce. A questo punto, formi una ciambella e ti ritroverai con le trecce che spuntano da sotto; le prendi e le ripieghi sopra la ciambella. Spero di esser stata chiara, altrimenti, chiedi pure.

      Elimina
  3. Pensare che io sono in panico per il rinfresco della cresima di Arc. E saremo appena 12 persone....
    Massima stima ed ammirazione!!
    Grandissima come sempre!
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te la caverai benissimo, ne sono certa!

      Elimina