venerdì 13 dicembre 2013

Idea regalo

I giorni che precedono il Natale sono frenetici per tutti ed io, ovviamente, non faccio eccezione. Tant'è che, benché abbia foto e ricette pronte in archivio, non trovo il tempo di scrivere i relativi post. Tuttavia, ci tengo, dopo aver saltato due settimane, a non mancare al Glu-Free (Day). E lo faccio con una ricetta di Felder, che mi arriva tramite la carissima Pinella: i rochers pralinè. 
Sarà che le mie amicizie sono composte in gran parte da gente "malata" come me per la cucina, ma so che in tanti (me compresa) stanno preparando, come regali di Natale, prelibatezze home made. Sono certa che chiunque dovesse ricevere una scatola contenente questi squisiti cioccolatini non potrà che gradirli tantissimo.

Rochers pralinè

Per il pralinè

Nocciole tostate           150 g
Zucchero                      130 g
Cioccolato al latte        80 g
Cioccolato fondente     20 g
Vainiglia                      1/2 bacca

Scaldare in forno le nocciole. Mettere lo zucchero in una pentola, con un cucchiaio d'acqua ed i semi della mezza bacca di vainiglia. Portare allo stadio di caramello biondo. Versare le nocciole nel caramello e girare in modo che si rivestano bene. Versare le nocciole caramellate su un foglio di carta forno e, aiutandosi con un'arancia, formare uno strato il più possibile sottile di croccante di nocciole. Una volta raffreddato, rompere il croccante a pezzi, metterli nel mixer. Azionare le lame e farle andare finché si forma un composto denso e cremoso. Aggiungere il cioccolato fuso a bagnomaria ed amalgamare il tutto. 

Per i cioccolatini

Pralinè                                    Tutto 
Nocciole tostate                      50 g
Nocciole granella                    50 g
Cioccolato fond al 50-60%     400 g

Distribuire il pralinè negli incavi di uno stampo in silicone a semisfere di 2 cm di diametro. In metà degli incavi mettere una nocciola intera, spingendola bene in fondo nella semisfera. Mettere in frigo per almeno 2 ore.
Sciogliere semplicemente  il cioccolato, oppure temperarlo e aggiungervi la granella di nocciole.
Estrarre le semisfere dallo stampo e unirle a due a due, in modo da formare una sfera. Aiutarsi col calore delle mani per far aderire le due metà. Intingere le sfere nel cioccolato fuso, aiutandosi con una forchetta. Sgocciolare il cioccolato in eccesso e far asciugare i cioccolatini su un foglio di carta forno.










4 commenti:

  1. Mariella sei davvero brava e sempre molto attenta. Complimenti!
    PS ma perchè mi perdo sempre il tuo blog, l'ho inserito due volte dentro la mia bacheca... mah...

    RispondiElimina
  2. Buoni e calorici.
    Io alcune volte per non fare il temperaggio metto nel cioccoalto fuso un cucchiaio di olio evo buono.
    In primis gli conferisce un colore lucido come il tempereaggio secondo mai provato l'olio con il cioccoalto?? ehhhh non sai ceh ti perdi.
    Un abbraccio ALe

    RispondiElimina
  3. Sì, noi malate di food stiamo preparando delizie natalizie, ma queste sono davvero una sorpresa megagalattica! Ma perché non abitiamo più vicine????
    Grazie per non aver saltato il nostro appuntamento :)

    RispondiElimina
  4. bellissimo dono!!
    (anche per noi, come ricetta! Grazie Mariella :-)
    claudia

    RispondiElimina